Analisi delle prestazioni di Apex Legends

Difficile fare 60 fps con GPU di fascia media

I nostri colleghi di PCgamer hanno pubblicato un interessante articolo in cui analizzano le prestazioni del nuovo titolo battle royale sviluppato da Respawn Entertainment. Il nuovo titolo è stato testato con diverse schede grafiche e diverse impostazioni, per capire come si comporta.




Il gioco è stato testato con anti-aliasing TSAA, texture a qualità altissime (filtro anisotropico 16X) e tutto il resto impostato su Alto. Inoltre, sono state testate le funzioni di illuminazione volumetrica e ombre dinamiche. Secondo quanto riportato nell’articolo, passare dalla massima alla minima qualità si traduce in un aumento di fps del 65% su una GTX 1060 da 6GB. Per migliorare gli fps consigliamo di disattivare Ambient Occlusion, Volumetric Lightning e Sun Shadow Coverage.

Le schede più indicate per giocare a risoluzione 1920x1080 sono la GeForce GTX 1060 da 6GB e la AMD RX 580 da 8GB. Entrambe le schede assicurano fps compresi tra 70 e 80, con drop a un minimo di 45fps.

Per quanto riguarda le schede di fascia più alta, la RTX 2080 e la GTX 1080Ti si equivalgono. In entrambi i casi sono stati raggiunti 144 fps in 1080p, e più di 100fps in 1440p. E’ possibile giocare a risoluzione 2160p mantenendo più di 60 fps.

Per quanto riguarda le CPU, non è stata riscontrata grande differenza a livello di prestazioni, dato che la maggior parte del carico è gestito appunto dalla GPU.

Di seguito l’articolo completo.





Source: Pcgamer

News by Luca Rocchi and Marc Büchel - German Translation by Marc Büchel - Italian Translation by Francesco Daghini


Previous article - Next article
comments powered by Disqus
Analisi delle prestazioni di Apex Legends - Gaming - News - ocaholic